ZAJEDNO MOŽEMO – INSIEME SI PUÒ

Programma della lista „PSD e cittadini“ Mandato 2017/2021

 

Rovigno per la nostra quotidianità

Sono ormai centinaia i cittadini che vivono una vita di stenti, spinti ai margini della sopravvivenza, o che sopravvivono grazie all’assistenza sociale o all’assegno di disoccupazione, o impiegati solamente in lavori stagionali. Molti vivono in subaffitto, e vedono l’abitazione di proprietà come una chimera irraggiungibile. Altri invece, con grande sforzo, risparmiano per sostenere le spese delle scuole materne, degli oneri scolastici, delle gite e le attività sportive e/o culturali dei loro figli. Gli anziani e le persone non autosufficienti rimangono per anni in attesa di un posto presso la casa Domenico Pergolis. Alcuni non troveranno assistenza in tempo utile….
Questa è l’immagine della realtà sociale di Rovigno.

Una Città senza attività economiche sviluppate e diversificate, diventa una città morta. Rovigno ancora oggi, dopo 24 anni di dominio della DDI sul territorio, non ha una zona industriale come fondamento del benessere, quale vivaio e generatore di nuove attività economiche, dell’innovazione imprenditoriale, della creazione di occupazione e della prosperità finanziaria nei settori del pubblico e del privato. Rovigno, un tempo fiore all’occhiello dell’economia del nostro territorio, è stata ridotta essenzialmente a monocultura del turismo stagionale con tutte le connotazioni negative che tale ragionamento economico porta alle generazioni attuali e future …
Questa è l’immagine della realtà economica di Rovigno.

Tranne qualche sporadica eccezione, le molte aziende agricole sono piccole e frammentate, la quale gestione, attraverso la mancata coordinazione della produzione locale e la collocazione incerta del prodotto, rende questa un’attività poco redditizia, e rende incerti gli investimenti a lungo termine. Alla nostra agricoltura, culla della vita, viene così impedito lo sviluppo che merita … Questa è l’immagine della realtà agricola di Rovigno.

Parte della Rovigno turistica “funziona” ancora a fosse settiche. Ci sono ancora molte strade senza marciapiedi e senza illuminazione. In queste zone cittadine, ad ogni passo ci s’imbatte in asfalto irregolare ed in incroci con scarsa visibilità. Le tante stradine a doppio senso di marcia, già dalle festività Pasquali, sono intasate da automobili in sosta e diventano così pericolose per pedoni e ciclisti. Nessuna delle strade, cittadine o di periferia che siano, né tantomeno quelle adiacenti agli impianti turistici, sono provviste di piste ciclabili, allorquando il cicloturismo ci bussa alle porte. Parte delle aree verdi della città risultano ancora dissestate e trasandate. Edifici vecchi, fatiscenti, trascurati e talvolta pericolanti non sono certo una rarità della nostra città. Il torpore invernale del centro storico, racchiuso da tutti i lati da rampe, evoca tristezza… Questa è l’immagine della realtà urbana di Rovigno.

Quando qualche anno fa il centro d’intrattenimento per giovani „Monvì“ è scomparso anche fisicamente, i giovani sono stati abbandonati a se stessi, alle strade e ai bar. Laddove un concertino occasionale in qualche sporadico locale suscita l’ira dei vicini che, disturbati dal rumore, chiamano la polizia … Questa è l’immagine del divertimento giovanile di Rovigno.

La piscina coperta, il porto meridionale, la discarica delle acque reflue ed il collettore, la delocalizzazione della stazione degli autobus, la rivitalizzazione del centro storico, la riorganizzazione funzionale dell’ospedale ortopedico … che la DDI da anni/decenni menziona, ma che… nel 2017 sono ancora solamente progetti su carta !!!

Pertanto diciamo che: ZAJEDNO MOŽEMO – INSIEME SI PUÒ… sviluppare una Rovigno che offrirà a tutti noi un grande passo avanti in tutti i settori: nel sociale, nell’imprenditoria, nell’urbanismo, nella viabilità, nell’intrattenimento culturale, nello sport … nella vita, perché tutti noi investiamo in tutto questo quotidianamente e di conseguenza pretendiamo la qualità di vita che ci appartiene!

 

ZAJEDNO MOŽEMO – INSIEME SI PUÒ RAGGIUNGERE STANDARD SOCIALI E COMUNITARI PIÙ ELEVATI

• Offrire la fruizione gratuita degli asili nido e dei giardini d’infanzia per tutti i bambini ed organizzare i turni di accoglienza per i bambini dei genitori che lavorano;
• Fornire gratuitamente i libri di testo agli alunni delle scuole elementari cittadine
• Offrire ai bambini negli asili e nelle scuole una sana alimentazione
• Garantire un insegnamento elementare nei turni mattutini
• Aumentare l’importo dei bonus bebè
• Aumentare gli stipendi per gli alunni e gli studenti
• Offrire ai cittadini bisognosi assistenza presso la casa per gli anziani senza lunghe e interminabili liste d’attesa
• Avviare un progetto di edilizia residenziale pubblica permettendo così a molti cittadini l’acquisto della prima casa
• Continuare a finanziare gli standard aggiuntivi per i bambini ed i giovani con necessità particolari
• Organizzare una mensa sociale per i cittadini in grave condizione d’indigenza
• Sostenere l’attività di tutte le associazioni (sportive, culturali, dei difensori, sociali, di creatività…) che promulgano attività positive e propositive
• Sostenere le attività culturali delle minoranze nazionali offrendo locazioni adeguate al loro operato
• Offrire alle università una partnership per lo sviluppo dell’istruzione superiore

 

ZAJEDNO MOŽEMO – INSIEME SI PUÒ INTRODURRE STANDARD PIÙ ELEVATI NEL LAVORO DELL’AMMINISTRAZIONE MUNICIPALE E DELLE IMPRESE CITTADINE

• Avviare la riorganizzazione dell’amministrazione municipale e delle imprese cittadine in modo da metterle a disposizione dei cittadini 12 ore al giorno (invece delle attuali 8) e senza per questo dovere aumentare ulteriormente il numero dei dipendenti nell’amministrazione locale
• Migliorare in modo significativo tutti gli aspetti della gestione del bilancio e della trasparenza delle operazioni;
• Garantire l’utilizzo regolare dei fondi europei in tutti i segmenti del loro impiego come elemento essenziale di sviluppo della comunità UE;
• Costituire i Comitati cittadini quale elemento fondamentale della gestione democratica dei beni pubblici

 

ZAJEDNO MOŽEMO – INSIEME SI PUÒ FARE UN ENORME PASSO AVANTI NEL RIPENSAMENTO DELLO SVILUPPO IMPRENDITORIALE, ECONOMICO E FINANZIARIO

• Mantenere un dialogo continuo con gli imprenditori locali per raggiungere una crescita sostenibile e l’aumento dell’occupazione;
• Intraprendere tutte le misure per garantire l’avvio più rapido possibile della zona industriale Gripole-Spine;
• Comunicare con i potenziali imprenditori, al fine di ottenere la massima funzionalità delle nuove zone industriali;
• Intraprendere un dialogo con i nostri intellettuali, i laureati e gli assolventi, e gli specialisti di ogni settore per mantenere un’apertura costante volta ad una crescita dai principi sostenibili e all’insegna del progresso e del profitto

 

ZAJEDNO MOŽEMO – INSIEME SI PUÒ REALIZZARE LA RIVITALIZZAZIONE DELLA ZONA URBANA ROVIGNESE E DELLA SUA VIABILITÀ

• Abolire la sublocazione dei locali cittadini e intraprendere misure acciocché tutti gli esercenti del centro attuino servizi con attività che si protraggano nel corso di tutto l’anno;
• rivitalizzare gradualmente il centro storico e riportarlo ad una vitalità nel corso di tutto l’anno applicando delle misure di stimolo;
• infondere nuova vita ai vecchi edifici abbandonati, mediante l’attuazione di modelli innovativi di partenariato pubblico-privato;
• aumentare in modo significativo la funzionalità del porto meridionale fino a quando non si riesca a realizzare un nuovo progetto con i fondi strutturali comunitari UE;
• individuare una nuova struttura coperta da abilitare alle necessità del mercato verde
• abolire il pagamento dei posteggi nel periodo invernale
• avviare la riorganizzazione e l’implementazione del sistema di regolazione del traffico stradale cittadino e suburbano al fine di migliorare la sua funzionalità e la sicurezza stradale stessa
• alleggerire il traffico stradale del centro città, particolarmente congestionato nei mesi estivi, con la costruzione di una tangenziale che collegherà la parte sud-occidentale della città a quella nord-orientale
• eliminare le barriere architettoniche che rendono più difficoltosa la vita alle persone diversamente abili
• ristrutturare gli ambienti culturali ed i siti storici in strutture multifunzionali che aumenteranno il loro potenziale turistico e le relative valenze economiche
• provvedere al riassetto e al miglioramento delle funzionalità delle strutture sportivo-ricreative cittadine sia interne che esterne
• riassettare tutte le aree verdi cittadine e attrezzarle a dovere in collaborazione con i cittadini
• sfruttare il grande potenziale creativo rovignese e sviluppare espressioni artistiche originali che daranno una nuova dimensione artistica ed una visione esclusiva della nostra Rovigno.

 

ZAJEDNO MOŽEMO – INSIEME SI PUÒ FARE MOLTO DI PIÙ

• Attuare progetti che puntino: sulla dislocazione della stazione dei pullman, sull’edificazione della piscina coperta, sull’ampliamento della scuola elementare Juraj Dobrila e dell’asilo di Villa di Rovigno
• Restituire alla cittadinanza la zona del cosiddetto “porto settentrionale”, che si estende dalla Mirna all’Ospedale ortopedico, in qualità di zona multifunzionale organizzata per una fruizione attiva nel corso di tutto l’anno, adibita di spiaggia cittadina, zona sportiva, spazi per il tempo libero, locali di ristorazione e commerciali
• Concludere il progetto di costruzione della discarica delle acque reflue e dimenticare per sempre il disagio delle fosse settiche.

 

Se ti riconosci nel presente programma, unisciti pure tu alla coalizione “PSD e cittadini” perché
ZAJEDNO MOŽEMO – INSIEME SI PUÒ